Nintendo Switch rende il servizio online a pagamento: utenti scontenti

di Gio Tuzzi Commenta

Nintendo Switch rende il servizio online a pagamento, al punto che in questi giorni si registrano utenti scontenti dopo il provvedimento. Maggiori dettagli sulla vicenda

Nintendo Switch nell’occhio del ciclone con la propria utenza in questi giorni. Tutto nasce dalla decisione del produttore di rendere il proprio servizio online a pagamento, tra le altre cose seguendo l’esempio di PlayStation 4 e Xbox One, ma evidentemente il pubblico non l’ha presa così bene come potrete immaginare.

In un contesto di questo tipo diventa molto interessante prendere in esame quanto trapelato attraverso le dichiarazioni di Shinya Takahashi di Nintendo, che durante un’intervista al settimanale giapponese Famitsu ha cercato di chiarire le motivazioni che hanno portato ad un provvedimento di questo tipo:

“Abbiamo deciso di rendere il servizio online a pagamento perché siamo preoccupati del livello di soddisfazione dei consumatori. Manterremo il servizio online e offriremo nuovi servizi che non sono stati disponibili finora e ci sono dei costi associati a essi. Ci piacerebbe anche mantenere un’esperienza di gioco stabile e garantire l’adeguato supporto. Stiamo lavorando per preparare tutte le funzioni entro la data di debutto del servizio, prevista nell’autunno di quest’anno e ulteriori dettagli in merito saranno condivise nei prossimi mesi”.

Resta il fatto che l’utenza non ha preso benissimo la decisione, al punto che sarà interessante capire se ci sarà un impatto commerciale per Nintendo Switch dopo l’arrivo del servizio online a pagamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>