Nuovo studio su videogiochi e violenza: verdetto importante

di Gio Tuzzi Commenta

Emerge in queste ore un ulteriore studio su videogiochi e violenza, grazie il quale oggi 18 gennaio possiamo arrivare finalmente ad un verdetto significativo sulla questione

Un contributo decisamente importante quello che possiamo prendere in esame oggi a proposito del tanto discusso legame tra videogiochi e violenza, visto che ora abbiamo uno studio alle spalle per smontare alcune teorie diffuse da un po’ di anni a questa parte.

Ecco perché in un contesto di questo tipo non può essere certo ignorato quanto affermato sul rapporto tra videogiochi e violenza direttamente dal Dott. David Zendle del Dipartimento di Informatica dell’Università di York:

“I partecipanti che hanno giocato ad un gioco a tema automobilistico non sono stati più veloci nel classificare le immagini dei veicoli, e infatti in alcuni casi il loro tempo di reazione è stato significativamente più lento. […] Abbiamo inoltre scoperto che l’innesco di concetti violenti non porta gli individui interessati al test ad associare parole violente durante l’esecuzione del test.”

“Le rilevazioni suggeriscono che non ci sia correlazione tra questo tipo di realismo nei giochi e gli effetti che comunemente si ritiene che i videogiochi abbiano sui giocatori”.

Un contributo importante quello che possiamo prendere in considerazione oggi, anche perché in questi anni si sono sprecati fiumi di parole sulla presunta connessione tra videogiochi e violenza, fermo restando alcuni paletti che dovrebbero essere sempre posti a tutte le parti in causa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>