Olympus presenta la nuova gamma di compatte

di Redazione Commenta

Olympus significa tecnologie ottiche e digitali innovative, eccellente progettazione e massima qualità. Da sempre.
E, come sempre, ogni nuovo prodotto Olympus incorpora soluzioni d’avanguardia.L’elemento di eccellenza che rende unici ed esclusivi tutti i modelli proposti per la prossima stagione è indubbiamente costituita dall’impiego di nuovi e potenti obiettivi zoom. Infatti gli obiettivi di tutte le nuove compatte Olympus sono realizzati con l’uso di lenti nate nei laboratori di ricerca e negli impianti di produzione Olympus che sono tra i più avanzati al mondo perchè producono non solo lenti per fotocamere ma anche per strumentazioni di alta precisione utilizzate in campo scientifico e medico.
Dietro all’obiettivo.
Ecco le principali caratteristiche delle nuove lenti e dei nuovi obiettivi.

Dual Super Aspherical Lens
Con le lenti DSA, Olympus ha superato il problema, che fino ad ora pareva insormontabile, di creare una lente più sottile al centro. Questa lente singola unisce un elevato potere di rifrazione alla correzione dell’aberrazione ed ha prestazioni che equivalgono a quelle che si potrebbero ottenere solo dalla combinazione di diverse lenti. Il risultato in termini pratici: Olympus è riuscita a ridurre il numero di lenti necessarie per la costruzione dell’obiettivo ed è quindi in grado, per prima, di costruire obiettivi di dimensioni più compatte mantenendo prestazioni di alto livello qualitativo.

Extra-low Dispersion Aspherical Lens
Quando la luce viene rifratta attraverso una lente si scompone nei colori dell’arcobaleno che, poiché i colori non hanno tutti la stessa lunghezza d’onda, non possono essere messi a fuoco sullo stesso piano contemporaneamente. Questo fenomeno causa il decadimento della nitidezza e della qualità del colore dell’immagine. Le lenti ED (Extra-low Dispersion) riducono enormemente lo “sfrangiamento” del colore e migliorano quindi la resa qualitativa dell’immagine. Purtroppo le lenti asferiche a bassissima dispersione sono molto fragili e rischiano di rompersi o graffiarsi facilmente durante il processo produttivo. In passato, la produzione per fusione di superfici asferiche su lenti ED era ritenuta impossibile.
Ora Olympus ha sviluppato una tecnologia di controllo del raffreddamento ultraprecisa che evita l’incrinatura causata dallo shock termico durante il raffreddamento graduale dopo la fusione. Questa tecnologia è tre volte più accurata rispetto ai metodi precedenti. Anche il lavaggio ultrasonico convenzionale tendeva a danneggiare la superficie delle lenti ED. Per questo motivo Olympus ha sviluppato un proprio sistema speciale di lavaggio. Ha inoltre utilizzato processi innovativi per ottenere miglioramenti significativi della qualità delle superfici del vetro.

High Refractive Index Lens
Le lenti HR sono estremamente sottili e prodotte con vetri che hanno lo stesso livello di rifrazione sull’intera superficie. Indipendentemente dalla loro curvatura, garantiscono una trasmissione della luce uniforme su tutta la superficie. Il risultato pratico: una immagine sempre di ottima qualità in ogni punto. Le nuove lenti hanno dato eccezionale slancio alla nuova gamma di compatte Olympus che presenta, ad esempio, uno zoom 7x montato sulle Mju 1010 e Mju 1020 ultra-slim e la fenomenale SP-570 UZ prima al mondo ad avere un wide zoom 20x!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>