Danley Sound Labs lancia il nuovo diffusore SH-96

di Marco Commenta

 l cuore pulsano altoparlanti FaitalPRO. Con quest’ultimo lancio sono diventati ben undici gli altoparlanti inseriti in un diffusore Danley Sound Labs che applica le tecnologie rivoluzionarie “Synergy Horn” e “Tapped Horn”, proprietarie proprio della Danley Sound Labs.
Il nuovo diffusore di questa serie quantomeno curiosa – visto le straordinarie scelte tecnologiche impiegate – è proprio il modello SH-96 proposto al recente InfoComm 2008 di Maggio.

La critica ufficiale descrive una “potenza in uscita difficile da rivaleggiare per fedeltà”; e traccia anche valori di accuratezza acustica e risposta in frequenza globale molto elevati.

Per aggiungere un simile risultato il nuovo diffusore SH-96 è stato realizzato montando in una combinazione vincente addirittura undici driver — quattro woofer da 15 pollici tutti FaitalPRO, sei driver da 5” come medi e un singolo driver anch’esso FaitalPRO a compressione da 1.4” che si occupa delle alte frequenze e rete crossover passiva — tutto in un solo diffusore e con una configurazione proprietaria e brevettata.

Sicuramente basato su una progettazione e una realizzazione fuori dal comune, il nuovo diffusore SH-96 nasce per impieghi professionali dalla statunitense Danley Sound Labs e vanta una sensibilità di 103dB. È in grado di gestire potenze dell’ordine dei 2800 watt RMS su una risposta in frequenza da 50Hz e 18kHz (±:3dB), mentre la cassa è realizzata in multistrato di betulla del Baltico e misura 68Ax114Lx63P, e pesa 97 chili circa.

È evidente che la scelta dei componenti da adottare non è stata immediata e l’adozione dei driver professionali FaitalPRO è tutto fuorché casuale.

Il nuovo SH-96 è stato sviluppato per rispondere alle esigenze dei clienti che chiedevano di migliorare ancora la resa acustica per renderla più consona al prestigio dei luoghi di intrattenimento ai massimi livelli. La scelta è stata quindi di costruire diffusori completamente a tromba, in cerca di grande potenza, fedeltà e ottima risposta in frequenza.

Le prime installazioni previste saranno nel rinnovato teatro IMAX sul Navy Pier di Chicago, seguite dal Morrison Center alla Boise State University.

danley.jpg

Mike Hedden, presidente della Danley Sound Labs, ha sottolineato: “Le leggi della fisica sono impervie e non si curano delle recenti tendenze del settore audio che si è perso in un mare di discorsi sul digitale e progetti di altoparlanti che operano creando interferenze da sé! Il nostro settore è sempre alla ricerca della qualità sonora. E davvero esiste. Il diffusore Danley Sound Labs SH-96 combina alta fedeltà, una risposta accurata e in fase, come un vero full-range, oltre a un ottimo controllo sulla diffusione che scende fino a 200Hz.
L’impiego di driver al neodimio di FaitalPRO ci ha permesso di costruire un cabinet che, malgrado sia molto robusto e impieghi addirittura undici driver, pesa solo 90 KG. Con dei driver tradizionali in ferrite il peso sarebbe stato superiore di almeno il 30%.

“In effetti al recente InfoComm la Danley Audio sfidava i visitatori dicendo di non prendere per scontate le proprie affermazioni a proposito di “Danley Difference” ma di recarsi di persona presso lo stand, sedersi ed ascoltare una demo. E poi avvertivano anche di prepararsi perché “dopo aver ascoltato Danley sarà arduo tornare a sentire altri prodotti!”

Presso l’InfoComm il diffusore in questione era esposto senza il pannello posteriore per sottolineare i pregi costruttivi, mettendo a nudo gli splendidi componenti FaitalPRO con il driver centrale delle alte che ostentava ben visibile il marchio di fabbrica FaitalPRO (vedi foto).

danleycloseup.jpg

Tom Danley è conosciuto come uno dei progettisti di diffusori più innovativi sul mercato oggi ed è riconosciuto al mondo come pioniere per una qualità concettuale al di fuori dagli schemi nella tecnologia audio professionale. La sua progettazione è leggendaria per sonorizzazioni in impieghi anche in settori assai particolari come la simulazione “ground zero bombing”, la cancellazione del rumore attivo nei motori a reazione, nelle installazioni high-end per home theatre, nei luoghi di culto nel mondo e molto ancora.

Come detto, cuore e motore di questo nuovo diffusore sono diversi componenti della azienda italiana FaitalPRO, già utilizzati anche in altri modelli della stessa linea, precisamente quattro woofer al neodimio da 18” che circondano un driver a compressione centrale a sua volta attorniato da sei medi.

I driver da 15” sono i fantastici FaitalPRO 15HP1020, sicuramente un punto di riferimento per la riproduzione delle basse frequenze con un cono da 38 cm e un peso assai contenuto, di soli 5,9 kg, grazie al magnete in neodimio.

In sé questo super woofer materializza tutte le migliori tecnologie studiate e applicate da Faital nella linea professionale FaitalPRO ed è in grado di sopportare altissime potenze, addirittura 700 Watt continui e fino a 1400 W massimi su 8Ohm.

Con 99 dB di sensibilità, una bobina mobile da 4”, un cestello in pressofusione di alluminio e caratteristiche acustiche eccellenti, il woofer FaitalPRO 15HP1020 è il candidato ideale per diffusori reference per qualità, fedeltà e tenuta nelle situazioni di riferimento.

Il driver unico che invece si prende cura di tutta la resa sulle alte frequenze è il modello FaitalPRO HF14AT, un prestigioso componente a compressione con diaframma al titanio che vanta una sensibilità di 110 dB e sviluppa una tenuta in potenza di 80 W e 160 Watt massimi.

I driver italianissimi di FaitalPRO sono adottati in alcuni altri modelli di diffusori Danley Sound Labs e da diversi altri prestigiosi costruttori di audio professionale ai massimi livelli nel mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>