Philips illumina a LED l’Empire State Building

di Michele Costanzo Commenta


L’Empire State Building, uno degli edifici simbolo della città di New York, sta per cambiare faccia. Nell’ambito di un più generale progetto di ristrutturazione, il celebre grattacielo statunitense si appresta a sostituire il sistema di illuminazione esterno con lo scopo di esaltarne ulteriormente la centralità nel panorama urbano della “Grande Mela” ed al tempo stesso abbracciare una nuova filosofia di efficienza energetica.

A compiere l’immane lavoro sarà Philips, società che storicamente è sempre stata all’avanguardia nei sistemi di illuminazione. Per l’Empire State Building Philips intende adottare una soluzione basata su luci a LED e denominata Color Kinetics LED. Questo sistema permetterà di cambiare i colori della luce e la sua intensità in tempo reale per meglio sottolineare gli aspetti architettonici dell’edificio in qualsiasi contesto di luce esterna e ne rispetto del valore storico dell’opera.

Il sistema di illuminazione progettato da Philips sfrutta al meglio i vantaggi della tecnologia LED e permette di variare i colori dell’illuminazione da una tavolozza di 16 milioni di tonalità. Un passo in avanti impressionante se si pensa che il sistema attuale permette solo 10 diversi colori. La tecnologia Color Kinetics LED permetterà inoltre di concentrare l’illuminazione in singole zone con la possibilità di creare effetti sfumati, giochi di luce e persino animazioni luminose.

Concentrando la luce sulle facciate e sulla torre di sommità, l’Empire State Building sarà visibile da tutta l’area urbana newyorchese. Molta attenzione sarà riposta agli aspetti di efficienza energetica dell’intero progetto che in tal senso sfrutterà i grandi vantaggi dell’illuminazione a LED rispetto ai sistemi tradizionali ma anche una gestione intelligente dello stato di illuminazione delle singole celle.

L’Empire State Building con i suoi 381 metri di altezza è da sempre uno dei tratti più forti del panorama di New York. Inaugurato nel 1931 il grattacielo è stato innalzato in soli 14 mesi di lavori e comprende 102 piani. Fino al 1975 ha detenuto il titolo di “grattacielo più alto del mondo“.

[Via & Photo Credits | Philips]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>