Apple annuncia Mac OS X Server Leopard

Spread the love

Apple® ha annunciato oggi che Mac OS® X Server versione 10.5 Leopard, sarà in vendita venerdì 26 ottobre contemporaneamente a Mac OS X Leopard. Leopard Server estende ulteriormente la leggendaria facilità d’uso di Apple, rendendo ancora più semplice il trarre beneficio dalle funzionalità di un server, e introduce Podcast Producer, il modo ideale per pubblicare automaticamente podcast su iTunes® o sul web.

Leopard Server contiene oltre 250 nuove funzionalità fra cui il Wiki server, che permette alle persone di creare e modificare in modo collaborativo siti web condivisi in appena pochi click; e iCal® Server, la prima agenda server commerciale al mondo basata sullo standard CalDAV.

“Leopard Server rappresenta la migliore release di Mac OS X Server ad oggi, fornendo nuove grandi innovazioni, come Podcast Producer, Wiki Server e iCal Server,” ha affermato Philip Schiller, senior vice president Worldwide Product Marketing di Apple. “Grazie alle nuove funzioni di Set up che permettono di configurare e far funzionare un server in pochi minuti e grazie anche all’assenza di licenze client di accesso, Leopard Server è l’alternativa ideale a offerte server complicate e costose per le piccole e le grandi aziende.”

Leopard Server presenta nuove funzionalità che permettono una semplice configurazione, gestione e controllo dei computer in rete. Il Server Assistant configura le applicazioni server, le impostazioni di rete come gli indirizzi IP e le configurazioni DNS e gli account utenti in pochi click. Server Preferences semplifica la gestione degli utenti, dei gruppi e delle applicazioni server chiave, e il widget Server Status Dashboard controlla da remoto l’attività e l’utilizzo. Leopard Server elimina inoltre la necessità di configurare manualmente i client Leopard, configurando invece le applicazioni client, inclusi la condivisione dei file, Mail, iChat®, iCal, Rubrica e VPN attraverso le informazioni dell’utente salvate sul sever.

Podcast Producer rappresenta il modo più facile per chiunque per registrare contenuti, caricarli automaticamente sul server e convertirli in un podcast ottimizzato per la riproduzione su qualsiasi dispositivo, fra cui TV in alta definizione, iPod®, Apple TV™ o telefonini multimediali.

Grazie a Wiki Server, chiunque, in pochi click di mouse, può facilmente creare e modificare pagine web collaborative, chiamate wiki. Wiki Server ha 20 layout di pagina web creati da Apple e fornisce una traccia completa delle revisioni apportate per rendere più semplice il recupero di interventi precedenti e la fusione o la comparazione di versioni differenti. Wiki Server può notificare in automatico agli utenti una modifica ogni qual volta questa viene apportata, tenendoli aggiornati sulle ultime informazioni; gli utenti possono inoltre etichettare con parole chiave per trovare velocemente i contenuti.

Utilizzando iCal Server, è facile condividere agende, pianificare incontri e coordinare eventi all’interno di un gruppo di lavoro, di scuole, di piccole imprese o grandi aziende. iCal Server è il primo calendario server aperto basato su standard che funziona con i più diffusi programmi di agenda che supportano il nuovo standard CalDAV e non richiede licenze di accesso client, in modo che le aziende possano liberamente aggiungere utenti senza alcun costo aggiuntivo nel momento in cui l’organizzazione si espande.

Leopard Server e pienamente compatibile con UNIX e i suoi servizi chiave, inclusi Apache 2, MySQL 5, Postfix, Podcast Producer e QuickTime® Streaming Server, sono a 64-bit; questo permette agli utenti di lavorare con set di dati più grandi e trarre vantaggio dalle prestazioni e dalla potenza di calcolo dei computer a 64-bit. Dal momento che Leopard Server è perfettamente 32-bit-compatibile, gli utenti possono far girare nativamente, uno affianco all’altro, applicativi a 32-bit e 64-bit.

Prezzi e Disponibilità
Mac OS X Server versione 10.5 Leopard sarà disponibile il 26 Ottobre presso i negizi retail Apple e attraverso i rivenditori autorizzati Apple ad un prezzo Apple Store di €459 (iva inclusa) per la versione 10 client e di €929 (iva inclusa) per la versione client illimitati. Una licenza client illimitati di Leopard Server è inclusa nell’ Xserve®, il potente hardware server rack-mount di Apple senza nessun costo aggiuntivo. I preordini online possono essere effettuati attraverso Apple Store® (www.apple.com) a partire da oggi e gli attuali sottoscrittori del Programma Maintenance di Apple riceveranno Leopard Server come parte del proprio accordo di servizio. Prezzi volume e manutenzione sono disponibili contattando Apple. Il pacchetto standard di aggiornamento ‘Mac OS Up-To-Date’ è disponibile per tutti i clienti che hanno acquistato un nuovo sistema Xserve idoneo da Apple o presso un rivenditore autorizzato Apple il 1 Ottobre 2007 o in data successiva ad un prezzo di spedizione e gestione di €8.95. Leopard Server può girare su un qualsiasi computer Macintosh® con processori Intel, PowerPC G5, o G4 (867 Mhz o più veloci), un minimo di 1GB di RAM e almeno 20GB di spazio disco disponibile.

Apple ha dato il via alla rivoluzione del personal computer negli anni ‘70, con Apple II, e lo ha reinventato un decennio più tardi, con l’introduzione del Macintosh. Ancora oggi Apple continua a guidare il settore grazie alla sua capacità di innovazione, con computer desktop e portatili, il sistema operativo OS X, gli applicativi iLife e quelli professionali. Apple sta inoltre guidando la rivoluzione dei media digitali con la linea di lettori di musica e video iPod e con il negozio online iTunes. Apple ha fatto il suo ingresso nel mercato della telefonia cellulare quest’anno con il suo rivoluzionario iPhone.

Lascia un commento