SEAGATE DETTA NUOVI STANDARD NEI SISTEMI DI MEMORIZZAZIONE DI CLASSE ENTERPRISE: ANNUNCIATE LE NUOVE UNITÀ DISCO E SSD

Spread the love

Le soluzioni spaziano dalle innovative unità con memoria a stato solido Pulsar®, ottimizzate nelle prestazioni, alle unità Savvio® con un perfetto rapporto capacità/prestazioni, alle unità disco Constellation™ da 3 TB ottimizzate per la capacità.

Seagate Technology (NASDAQ: STX) annuncia la disponibilità delle nuove soluzioni di classe Enterprise, progettate per mettere a disposizione sistemi innovativi di memorizzazione destinati al più ampio panorama di ambienti applicativi. Queste soluzioni, che si aggiungono alla famiglia di sistemi di classe Enterprise più premiata del settore, includono: due nuovi annunci nella famiglia di unità con memoria a stato solido (SSD) Pulsar®, che offrono prestazioni, durata e affidabilità classe Enterprise senza precedenti, due unità disco Savvio® da 15.000 e 10.000 giri/min, che anticipano la futura generazione di dischi interni, ottimizzate per garantire un equilibrio perfetto tra prestazioni e capacità elevate, e la più recente unità disco Constellation™ ES.2, ottimizzata per capacità, in grado di soddisfare le esigenze di memorizzazione di massa.

L’impennata nella richiesta di spazio di memorizzazione è dovuta non solo alla maggiore disponibilità e utilizzo di contenuti in ambito aziendale, ma anche dall’avvento di nuove applicazioni e dispositivi che, direttamente o indirettamente, utilizzano sistemi di memorizzazione classe Enterprise”, afferma Kurt Richarz, EVP della gestione della linea di prodotti di Seagate. “La nuova famiglia di soluzioni di memorizzazione classe Enterprise di Seagate è in grado di soddisfare le diverse esigenze di memorizzazione di questi ambienti applicativi in rapida espansione, dai veloci database transazionali basati su server ai sistemi di memorizzazione e archiviazione di grandi quantità di dati”.

“Nel momento in cui offriamo soluzioni per aumentare la capacità di memorizzazione in un aspetto all’interno del Web, nascono nuove possibilità di memorizzazione per tutti gli aspetti del Web”, dichiara John Monroe, vicepresidente della ricerca per il gruppo Data Center Systems di Gartner. “I tablet multimediali e altri dispositivi portatili intelligenti genereranno infatti una domanda ancora maggiore di grandi quantità di spazio di memorizzazione ad alta capacità e velocità nel cloud, che a sua volta richiederà svariate tipologie di sistemi di memorizzazione per gestire questa crescita complessa ed esplosiva in modo efficiente, affidabile e conveniente”.

Pulsar.2 e Pulsar XT.2 – Prestazioni pure con resistenza classe Enterprise

Pulsar.2 è la prima unità SSD con supporto per MLC, e capacità fino a 800 GB, offerta da un produttore di unità disco classe Enterprise, che offre il rapporto prezzo/prestazioni, l’integrità dei dati e la durata richiesti dalle applicazioni classe Enterprise con requisiti di alte prestazioni. A differenza delle unità SSD MLC, destinate ad applicazioni consumer e senza le caratteristiche di durata e integrità dei dati richieste dalle applicazioni classe Enterprise, l’unità Pulsar.2 è stata disegnata dall’inizio per le aziende. È in grado di rilevare e correggere automaticamente gli errori che si possono verificare durante il normale funzionamento dell’unità, per garantire il massimo livello di durata e integrità dei dati di classe Enterprise. Introducendo la tecnologia NAND MLC nelle aziende, questa unità risponde alle problematiche di costo e durata delle unità SSD sul mercato e promuoverà l’adozione delle unità SSD da parte delle aziende. Pulsar.2 supporta in modalità nativa le interfacce SAS e SATA da 6 Gbit/s.

Pulsar XT.2 è un’unità SSD classe Enterprise da 2,5″, basata su SLC, con interfaccia SAS da 6 Gbit/s nativa e fino a 400 GB di capacità: l’unità Pulsar XT.2 mette a disposizione i massimi livelli di prestazioni, integrità dei dati e durata nel tempo per la maggior parte degli esigenti ambienti classe Enterprise. Pulsar XT.2 è l’unità più veloce nella linea di prodotti di Seagate, con velocità di lettura casuale sostenuta di 48.000 IOPS, di scrittura casuale sostenuta di 22.000 IOPS, velocità di lettura sequenziale di 360 MB/s e di scrittura sequenziale di 300 MB/s. L’unità Pulsar XT.2 è ottimizzata per gli ambienti classe Enterprise complessi con carichi di lavori misti.

Sono stati investiti oltre 200 anni-uomo di sviluppo nella 2a generazione dei prodotti SSD Pulsar, e l’affidabilità classe Enterprise è stata collaudata da un team con oltre 1500 anni di esperienza complessiva nel settore dei sistemi di memorizzazione. Inoltre, con una percentuale annua di guasti (AFR) dello 0,44% e un valore MBTF pari a 2 milioni, le unità Pulsar XT.2 e Pulsar.2 offrono l’affidabilità di memorizzazione richiesta dai data center classe Enterprise. L’unità Pulsar XT.2, al momento, viene fornita solo agli OEM. Le unità Pulsar XT.2 e Pulsar.2 saranno disponibili al canale aperto a partire dal secondo trimestre di quest’anno.

“HP continua a scoprire nuove opportunità d’impiego per la tecnologia di memorizzazione a stato solido con l’aumento dei carichi di lavoro dei sistemi virtuali dei clienti, che richiedono prestazioni superiori e consumi inferiori”, spiega Jim Ganthier, vicepresidente del reparto marketing per HP Industry Standard Software and Systems. “HP è in attesa degli ulteriori avanzamenti tecnologici nel settore della memorizzazione proposti da Seagate, inclusa una diffusione maggiore delle unità SSD in tutti i carichi di lavoro e sistemi HP”.

Savvio 15K.3 e Savvio 10K.5 – Maggiore efficienza di memorizzazione IT
L’ultima generazione di unità disco Savvio, in formato da 2,5″, di classe Enterprise di Seagate sono state progettate per offrire prestazioni, affidabilità e capacità elevate per sistemi di memorizzazione e server critici di livello 1. Con la transizione al formato da 2,5″ di classe Enterprise, rispetto a quello da 3,5″, le unità Savvio consentono di ottimizzare ulteriormente le funzionalità dei data center senza aumentare la superficie occupata. Unendo un piccolo formato a prestazioni e capacità superiori e utilizzando la più recente interfaccia SAS da 6 Gbit/s, le unità disco Savvio mettono a disposizione dei data center IT una migliore efficienza di memorizzazione.

Con velocità fino a 900 GB, le unità Savvio 10K.5 offrono la massima capacità in unità disco da 2,5″ per applicazioni critiche, consentendo di aggiornare i sistemi di memorizzazione con maggiore facilità e flessibilità per creare sistemi con capacità e prestazioni elevate.
Appartenendo all’unica famiglia di unità da 2,5″ e 10.000 giri/min ad offrire quattro capacità (900 GB, 600 GB, 450 GB, 300 GB)sulla stessa piattaforma, e la scelta tra interfaccia SAS da 6 Gbit/s e Fibre Channel da 4 Gbit/s, l’unità Savvio 10K.5 offre la scalabilità e la versatilità richiesta da OEM, costruttori di sistemi e utenti finali.

L’unità disco Savvio 15K.3 offre le prestazioni migliori nella sua categoria, ed è ottimizzata per applicazioni di memorizzazione di livello 1. Con capacità di 300 GB e 146 GB, l’unità Savvio 15K.3 è ideale per sistemi che richiedono prestazioni elevate, ma è sufficientemente economica per rispettare i budget IT pur soddisfando un’ampia gamma di applicazioni.

Dell attende con ansia il lancio delle nuove unità disco Savvio da 2,5″ di Seagate, in quanto consentiranno di potenziare la nostra linea di server e sistemi di memorizzazione destinati a professionisti IT con limiti di budget e che necessitano di una combinazione ottimale di capacità, prestazioni e affidabilità”, afferma Michael Mitoma, responsabile esecutivo di Storage Engineering presso Dell. “Grazie alle unità disco Savvio di Seagate, la gamma di server e sistemi di memorizzazione classe Enterprise di altissimo livello di Dell potrà soddisfare le esigenze aziendali future e garantire inoltre un ottimo ritorno sugli investimenti IT ai nostri clienti”.

Entrambe le unità Savvio 10K.5 e Savvio 15K.3 sono caratterizzate da un livello di affidabilità eccezionale, con una percentuale annua di guasti (AFR) dello 0,44% e un valore MTBF di 2 milioni di ore, e includono una garanzia di 5 anni. Queste unità includono, inoltre, la funzione di protezione delle informazioni (PI) per una maggiore integrità dei dati e la crittografia automatica (SED) opzionale per la protezione dei dati memorizzati. Al momento entrambi i modelli Savvio vengono forniti agli OEM. L’unità Savvio 10K.5 sarà disponibile per l’intero canale dal primo trimestre, mentre l’unità Savvio 15K.3 dal secondo trimestre.

Constellation ES.2 – Unità classe Enterprise con la massima capacità dal leader nel mercato nearline
La nuova unità Constellation ES.2 racchiude la massima capacità in un’unità classe Enterprise, offrendo il livello di efficienza richiesto dalle applicazioni ad alta capacità che richiedono una disponibilità di 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana e rendendola ideale per soluzioni di memorizzazione aziendali di alto valore che richiedono un basso costo al GB. Con un’enorme capacità di 3 TB, l’unità Constellation ES.2 può essere utilizzata sia con server che soluzioni di memorizzazione di grandi quantità di dati per ottimizzare la superficie utilizzata nei data center, in quanto offre fino a 1227 TB al metro quadrato.

L’unità Constellation ES.2 introduce anche la nuova funzione RAID Rebuild™ per unità disco classe Enterprise. A una capacità maggiore corrispondono tempi di ricostruzione RAID più lunghi, ma con la nuova piattaforma di sviluppo RAID Rebuild™ di Seagate i clienti possono ridurre in modo significativo le ore di produttività perse per la ricostruzione RAID.

Le unità Constellation ES.2 sfruttano l’esclusiva tecnologia Enterprise di Seagate per offrire l’unità da 3,5″ di quinta generazione con la capacità più elevata e il consumo più basso, che consente di ottimizzare il risparmio energetico nei data center. Fondata su anni di successo di Seagate nel mercato dei sistemi Enterprise, con interfaccia SAS di 3a generazione, l’unità Constellation ES.2 include anche la funzione PI basata su SAS per la protezione end-to-end dei dati, la crittografia automatica (SED) opzionale per la protezione dei dati memorizzati, la migliore tecnologia RVFF (Rotational Vibration Feed Forward) della classe che garantisce prestazioni costanti anche in ambienti con sistemi con più unità ravvicinate e le opzioni di basso consumo su richiesta PowerChoice®, che aiutano a ridurre la generazione di calore del sistema e dell’unità.

“I clienti di SGI richiedono sistemi che siano in grado di offrire una combinazione di prestazioni I/O elevate e memorizzazione ad alta densità e affidabilità per soluzioni di archiviazione e di elaborazione tecniche”, afferma Jose Reinoso, vicepresidente del reparto Storage Engineering di SGI. “La famiglia di unità disco Constellation ES di Seagate fornisce questa combinazione critica di caratteristiche, consentendo di ottimizzare la produttività dei clienti e aiutare SGI a mantenere la posizione di leader come fornitore di sistemi di altissima qualità”.

La nostra base clienti necessita spesso di unità ottimizzate per la capacità e questa è la categoria con la crescita maggiore e che rappresenta la parte più consistente del nostro giro di affari”, dichiara Steve Ichinaga, vicepresidente senior e direttore generale della divisione Systems Integration di SYNNEX. “L’unità Constellation ES da 3 TB di Seagate consentirà ai nostri clienti di offrire sistemi di memorizzazione di maggior valore per numerose opportunità di espansione, inclusi sistemi destinati agli ambienti di memorizzazione nearline e cloud sempre più diffusi”.

L’unità Constellation ES.2 è disponibile sia con interfaccia Serial ATA (SATA) da 6 Gbit/s che Serial Attached SCSI (SAS) da 6 Gbit/s. L’unità al momento viene fornita solo agli OEM e sarà disponibile per l’intero canale dal secondo trimestre di quest’anno.

Informazioni su Seagate
Seagate è leader mondiale nella produzione di unità disco e soluzioni di memorizzazione. Per ulteriori informazioni, visitare il sito Web http://www.seagate.com.

Lascia un commento