Olivetti 3D-S2, la stampante 3D prodotta in Italia

di Michele Costanzo Commenta


Presentata in anteprima al Maker Faire di Roma, la Olivetti 3D-S2 è una innovativa stampante 3D rivolta al mondo delle piccole e medie imprese. La 3D-S2 segna l’ingresso di Olivetti nel mondo della stampa tridimensionale, un settore in crescita che sta attirando molte attenzioni a livello globale.

Nasce in Italia la Olivetti 3D-S2

La nuova stampante 3D Olivetti 3D-S2 nasce dalla collaborazione della società del gruppo Telecom Italia con Gimax, società di Prato che si occupa di automazione industriale. La stampante sarà prodotta in Italia e farò uso tra i propri componenti della scheda Arduino.

Pensata soprattutto per la prototipazione di nuovi prodotti, la Olivetti 3D-S2 offre una notevole area di stampa con la possibilità di realizzare oggetti di dimensione fino a 40x40x40 cm. Notevole è anche la flessibilità d’impiego per quanto riguarda l’uso dei materiali di stampa: la Olivetti 3D-S2 è in gradi di creare oggetti solidi utilizzando vari tipi di materiale termoplastico (plastica, resina, nylon) ed è anche in grado di lavorare con legno, vetro, carbonio e marmo. Secondo Olivetti l’impiego di una stampante 3D come la 3D-S2 permette di ridurre del 40% i tempi di realizzo di un prototipo abbattendone il costo del 60-70%.

L’ecosistema attorno alla Olivetti 3D-S2

Attorno alla Olivetti 3D-S2 nasceranno una serie di servizi dedicati. I dealer Olivetti affiancheranno le aziende interessate alla stampa 3D offrendo supporto tecnico e programmi di formazione del personale. Olivetti intende inoltre lanciare una piattaforma collaborativa per la condivisione dei modelli 3D che metterà a disposizione delle imprese una libreria di oggetti pronti da stampare. Attorno alla Olivetti 3D-S2 potranno nascere anche centri di stampa on demand a cui le aziende potranno rivolgersi per la stampa dei prototipi.

[Via & Photo Credits | Telecom Italia]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>