Telefonia su ip per la pubblica amministrazione centrale

La Legge Finanziaria per l’anno 2008 obbliga le Pubbliche Amministrazioni centrali con contratti in scadenza ad utilizzare i servizi di “Voce su IP” (VoIP) in luogo dei servizi telefonici tradizionali.
Se il mancato adeguamento alla norma comporta il taglio del 30% delle risorse stanziate per spese di telefonia nell’anno successivo, un adeguamento incontrollato può comportare eccessivi investimenti ed aumenti di spesa.
Infatti, se è vero che la tecnologia VoIP porta risparmi se introdotta con accurate valutazioni e strategie, non possiamo negare che molti fornitori di servizi e apparati telefonici l’hanno interpretata come opportunità per vendere nuovi apparati e servizi che forniscono le stesse prestazioni della tecnologia tradizionale ma che promettono sconti con ritorni sugli investimenti talvolta troppo proiettati nel futuro. In assenza di una precisa strategia, i benefici complessivi possono dunque essere annullati al punto da determinare aggravi di spesa.

Read more

Vigili del Fuoco si danno al VoIP

Nuove tecnologie per la Pubblica Amministrazione: il Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile si avvale del VoIP (Voice over Internet Protocol) ovvero il sistema che utilizza la rete internet per consentire le comunicazione telefoniche.
Per risparmiare sul costo delle bollette e utilizzare un sistema ancora più affidabile, la legge finanziaria 2007 ha disposto infatti che tutte le Pubbliche Amministrazioni comincino a spostare progressivamente su questa nuova modalità di trasmissione il traffico telefonico.

Read more