Nuova etichetta energetica europea, più classi e maggiori informazioni

di Michele Costanzo 1

etichetta_energetica
Per gli acquirenti di elettrodomestici e televisori è in arrivo una importante novità. Parte infatti in questi giorni l’uso della nuova etichetta energetica europea che i produttori dovranno apporre su molte categorie di apparecchi. L’obbligo è scattato lo scorso 30 novembre per frigoriferi, apparecchi per la conservazione del vino (“cantinette”) e televisori. Per lavatrici e lavastoviglie l’uso della nuova etichetta sarà obbligatorio dal 20 dicembre. Fino all’esaurimento delle scorte esistenti sarà tuttavia ancora possibile trovare apparecchi accompagnati dalla precedente versione della “energy label”.

La nuova etichetta è anzitutto unica per tutti i 27 paesi dell’Unione Europea. La valutazione dell’efficienza è affidata, come in passato, ad una serie di barre colorate che vanno dal rosso (bassa efficienza) fino al verde scuro (alta efficienza). Novità di questa nuova etichettatura è l’introduzione su tutti i prodotti di tre nuove classi di efficienza, denominate A+, A++ ed A+++, resesi necessarie per andare in contro ai miglioramenti dell’industria negli ultimi anni. L’uso di queste nuove classi era già diffuso su alcune tipologia di prodotti (ad esempio per i frigoriferi) ma ora viene esteso a tutti i prodotti per cui è previsto l’uso della energy label.

Per effetto di questi cambiamenti la nuova etichetta energetica prevede da un minimo di sette classi (dalla D alla A+++) ad un massimo di dieci classi (dalla G alla A+++). Al primo caso appartengono frigoriferi tradizionali, lavatrici, lavastoviglie e televisori. Il secondo caso comprende invece gli apparecchi per la conservazione del vino ed i frigoriferi “ad assorbimento“. Questi ultimi sono apparecchi costruiti con un diverso principio di raffreddamento che da un lato riduce la rumorosità ma dall’altro produce consumi mediamente più elevati.

La nuova etichetta oltre a permettere una immediata valutazione dell’efficienza energetica degli apparecchi raccoglie sotto forma di pittogrammi le informazioni principali del prodotto. Nel caso dei televisori ad esempio viene indicato il consumo medio annuo in Kwh, l’assorbimento energetico in Watt, la presenza della funzione stand-by a basso consumo e la dimensione dello schermo. Su lavatrici e lavastoviglie sono invece presenti ulteriori indicazioni sul consumo d’acqua, sulla capacità di carico e sulla rumorosità. Per frigoriferi e cantinette le informazioni aggiuntive riguardano la capacità, la classe di refrigerazione e la rumorosità in decibel.

Una guida completa alla nuova etichetta energetica è disponibile sul sito Newenergylabel.com a cura del European Committee of Domestic Equipment Manufacturers (CECED).

[Photo Credits | Newenergylabel.com]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>