Schneider Micrologic E, analizzare i consumi energetici

di Redazione Commenta


Qualsiasi processo per il miglioramento dell’efficienza energetica di un ambiente di lavoro necessita di una fase preliminare di studio in cui si analizzino i consumi reali e la loro distribuzione nel tempo. Sulla base di queste informazioni è poi possibile decidere quali interventi mettere in atto secondo criteri di priorità e efficacia. In altri contesti invece può sorgere la semplice esigenza di determinare la distribuzione del consumo energetico complessivo tra i diversi rami della rete elettrica (per esempio per reparti e per singoli ambienti). In entrambi i casi le nuove unità di controllo Micrologic E di Schneider possono rappresentare un ottimo strumenti di analisi.

Questi componenti sono progettati per lavorare in sinergia con gli interruttori a bassa tensione della gamma Compact NS e della gamma Masterpact NT/NW. Le unità Micrologic E possono essere impiegate sia su interruttori giù in uso che su nuove installazioni e permettono di monitorare l’assorbimento energetico nei nodi fondamentali della rete. La consultazione dei dati energetici può avvenire direttamente sul display LCD di cui è dotato ogni elemento Micrologic E. Sullo schermo vengono visualizzate a rotazione tutte le misure disponibili. In alternativa i dati possono essere visualizzati su di un display fronte quadro opzionale.

Le unità di controllo Micrologic E possono anche essere integrati all’interno di sistemi di supervisione centralizzati gestibili sia attraverso il software Schneider Electric sia con sistemi di terze parti. Grazie a questa soluzione l’intero schema della rete elettrica può essere monitorato ed analizzato da una singola postazione. Da segnalare ancora che le Micrologic E dispongono delle funzioni di protezione della rete e di misura delle correnti già disponibili sulle unità Micrologic A. Pratica ed utile si rivela anche la funzione di archivio che memorizza le informazioni degli ultimi 10 sganci dell’interruttore facilitando così l’individuazione e la risoluzione dei problemi.

Destinatari delle nuove unità di controllo Schneider sono essenzialmente gli ambienti di lavoro. Uffici, attività commerciali, edifici industriali, data center ed ospedali possono avvantaggiarsi delle funzioni dei nuovi Micrologic E per ottimizzare i consumi energetici con riduzioni complessive che possono arrivare fino al 30%.

[Photo Credits | Schneider Electric]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>