Nuovi LaCie 2big, RAID dual-disk da record

di Michele Costanzo Commenta


Arrivano da LaCie importati novità nel campo dei sistemi di storage professionali. Con il lancio dei nuovi LaCie 2big l’azienda propone un sistema RAID a due dischi particolarmente interessante per la compatibilità con PC e Mac e per l’eccellente livello di prestazioni offerto.

LaCie 2big, per i professionisti di grafica e video

I nuovi LaCie 2big sono destinati soprattutto a professionisti e appassionati di media digitali. Con questo prodotto infatti l’azienda coniuga due esigenze specifiche di questo settore, vale a dire l’elevata capacità di memoria abbinata alle alte prestazioni nel trasferimento e nell’elaborazione dei dati. Per chi si occupa di fotografia digitale e di video in alta risoluzione (Full HD o 4K) questo significa poter memorizzare grandi quantità di dati con la sicurezza del RAID ed al contempo ottimizzare il flusso di lavoro.

Disegnati da Neil Poulton i nuovi LaCie 2big presentano uno stile moderno e si caratterizzano per le due baie a caricamento frontale. La massima compatibilità con PC e Mac è garantita dalla presenza della porta USB 3.0 abbinata alle due porte Thunderbolt 2. A seconda dei modelli e della configurazione RAID adottata è possibile raggiungere con i LaCie 2big velocità in lettura fino a 420 MB/s.

Tre versioni per i LaCie 2big

I nuovi nuovi sistemi RAID LaCie 2big sono proposti in tre versioni con capacità rispettivamente pari a 6 TB (modello 9000437EK), 8 TB (9000438EK) e 12 TB (9000473EK). I vari sistemi sono forniti completi di una ricca dotazione software che include i programmi di backup per Windows e Mac ed il software LaCie Private-Public che permette di cifrare i dati con l’algoritmo AES a 256 bit. Da segnalare infine che i LaCie 2big supportano le modalità RAID 0, RAID 1 e JBOD.

[Photo Credits | LaCie]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>