Schermo sempre attivo per Apple Watch?

di Gio Tuzzi Commenta

Alcuni dettagli riguardanti il recente brevetto registrato con lo schermo sempre attivo per Apple Watch, secondo quanto emerso di recente

Sono giorni molto caldi per quanto riguarda il mondo di Apple Watch, soprattutto se pensiamo al fatto che negli ultimi tempi l’azienda ha deciso di registrare un nuovo brevetto che potrebbe cambiare le carte in tavola, almeno stando alle informazioni raccolte oggi 4 settembre.

Qui di seguito possiamo studiare in modo specifico quanto è emerso dal brevetto della mela morsicata, in attesa di capire come cambieranno effettivamente gli Apple Watch:

“I display OLED possono degradarsi in modo non uniforme durante tutta la loro vita e portare a artefatti di colore / luminosità indesiderati. Per risolvere questo problema, è possibile utilizzare le statistiche di burn-in, che registrano le informazioni sull’utilizzo storico associate a un determinato display OLED, per regolare artificialmente il funzionamento del display OLED in modo da ripristinare sostanzialmente l’uniformità visiva durante l’operazione. In particolare, tali statistiche di burn-in possono assumere la forma di un’immagine a più canali ad alta risoluzione che consuma una notevole quantità di spazio di archiviazione all’interno del dispositivo di elaborazione in cui è incluso il display OLED. Per ovvi motivi, questo consumo può insoddisfare gli utenti poiché la loro quantità complessiva relativa allo spazio di archiviazione disponibile è ridotta per ragioni apparentemente sconosciute. È quindi consigliabile archiviare le statistiche di burn-in in modo più efficiente”.

Occhio dunque, perché ci apprestiamo a vivere mesi molto intensi per tutti coloro che guardano con interesse lo sviluppo e l’evoluzione di un mondo come quello di Apple Watch.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>