Da cancellare almeno 15 app Android pericolose per tutti oggi 18 ottobre

di Gio Tuzzi Commenta

Tutto quello che sappiamo a proposito di alcuni titoli da cancellare, con almeno 15 app Android pericolose per tutti oggi 18 ottobre

Ci sono almeno 15 app Android che dobbiamo cancellare nel modo più assoluto oggi 18 ottobre, nel caso in cui in questi abbiate installato dei titolo che attualmente risultano rischiosi a causa di un attacco malware. Come riporta Bufale.net, tali app sono solo delle vittime (o meglio, lo sono i loro creatori che devono fare i conti con questa vicenda), ma ciò non toglie che in attesa delle dovute contromisure, in questo momento non avete altra scelta che non sia la loro rimozione dai vostri smartphone o tablet.

app Android

Le app Android segnalate a metà ottobre

Passando dalla teoria alla pratica, quali sono attualmente le app Android che costituiscono una minaccia per milioni di utenti che dispongono di un tablet o di uno smartphone di questo tipo? Un contributo ancora più approfondito, sotto questo punto di vista, ci arriva direttamente da Sophos, con cui potremo risalire ai singoli titoli dai quali stare alla larga. Tutto questo in attesa che ci venga annunciato il loro aggiornamento utile per mettersi alle spalle l’intera questione adware di cui tanto si parla. Ecco l’elenco in questione:

  • Flash On Calls & Messages

  • Rent QR Code

  • Image Magic

  • Generate Elves-

  • SavExpense

  • QR Artifact

  • Find Your Phone

  • Scavenger—speed

  • Auto Cut Out Pro

  • Background Cut Out

  • Photo Background

  • ImageProcessing

  • Background Cut Out

  • Auto Cut Out

  • Auto Cut Out 2019

Stando alle informazioni extra raccolte fino a questo momento, sappiamo anche che le app Android portate alla vostra attenzione nella giornata di oggi hanno una caratteristica differente rispetto a quelle segnalate con altri studi negli ultimi tempi. In particolare, si parla tanto della loro capacità di camuffarsi, senza apparire sulle nostre schermate con l’apposita icona. Insomma, il rischio di vederle lavorare solo in background, senza che l’utente riesca a ben capire cosa stia avvenendo mentre caricano pubblicità per far arricchire malintenzionati (rovinando le prestazioni del nostro smartphone, è elevato come non mai.

In altre circostanze, secondo quanto raccolto avrebbero invece la capacità di associarsi in automatico ad altre applicazioni famose per il pubblico. In entrambi i casi, dunque, è possibile che non si capisca minimamente cosa stia avvenendo. Fate dunque molta attenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>