Piccola rivoluzione dall’aggiornamento iOS 15 anche sulle connessioni hotspot

di Gio Battimelli Commenta

Alcune indicazioni utili ed interessanti, per tutti coloro che intendono fare questo passo

C’è grande attesa nei confronti dell’aggiornamento iOS 15 da parte di Apple, considerando il fatto che l’esperienza di utilizzo per gli utenti dovrebbe migliorare sotto diversi punti di vista. A partire da iOS e iPadOS 15 entro la fine dell’autunno, le connessioni hotspot da iPhone e iPad saranno protette con il protocollo di sicurezza WPA3 migliorato, offrendo una maggiore sicurezza e misure aggiornate per prevenire l’indovinare la password. Un dettaglio non di poco conto per tutti coloro che tendono ad utilizzare questo servizio con una certa continuità, vista la costante necessità di essere connessi.

iOS 15

Cosa cambia con iOS 15 e la connessione hotspot

Nel dettaglio, WPA3 è stato annunciato dalla Wi-Fi Alliance nel giugno del 2018 con l’obiettivo di “semplificare la sicurezza Wi-Fi, consentire un’autenticazione più solida e fornire una maggiore forza crittografica”. Su iOS 14 , le connessioni hotspot da un iPhone o iPad sono protette solo con WPA2, e ora con gli aggiornamenti in arrivo questo autunno, le connessioni saranno ulteriormente protette con WPA3.

I prodotti Apple sono stati in grado di connettersi a reti con sicurezza WPA3 per diversi anni, ma fino ad ora, le reti di hotspot personali configurate da tali dispositivi hanno supportato solo lo standard WPA2 più vecchio e più debole. Ecco perché il rilascio del nuovo aggiornamento con iOS 15 potrebbe cambiare le carte in regola in modo significativo per il pubblico, anche se al momento risulta molto complicato fare delle previsioni sul reale impatto che l’upgrade avrà per i vari iPhone ed iPad compatibili nel corso dei prossimi mesi.

Per l’utente tipico, l’esperienza di connessione all’hotspot su iOS 15 rimarrà la stessa; tuttavia, ci sono vantaggi aggiuntivi. Nonostante i consigli per creare password complesse, complesse e avanzate per le connessioni hotspot, molti utenti continuano a utilizzare password semplici che possono essere facilmente indovinate. WPA3 si rivolge specificamente a tali casi d’uso, poiché utilizza “un’autenticazione basata su password più resiliente” che offre “protezioni più forti per gli utenti contro i tentativi di indovinare la password da parte di terzi”.

iOS e ‌iPadOS 15‌ sono attualmente in fase di test con gli sviluppatori, con una beta pubblica prevista per la fine dell’estate. Dunque, in attesa dell’uscita di questo nuovo aggiornamento, possiamo già avanzare qualche ipotesi per tutti, fermo restando che toccheremo con mano molte altre novità a settembre, quando dovrebbe esserci una volta per tutte l’esordio sul mercato di un upgrade particolarmente importante per il pubblico. Quali aspettative avete in questo senso?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>