In via di risoluzione un bug per il Samsung Galaxy S10 5G in Italia

di Gio Battimelli Commenta

Cosa sappiamo a proposito di un'anomalia riscontrata dagli utenti

C’è un’anomalia a quanto pare ancora in corso per il Samsung Galaxy S10 5G, a quanto pare destinata ad essere archiviata una volta per tutte nel giro di pochi giorni, magari attraverso la nuova patch di agosto. La funzione di riconoscimento facciale del Galaxy S10 5G è rotta e Samsung sta lavorando a una soluzione che possa essere messa a disposizione del pubblico nel più breve tempo possibile. Se non altro, perché il produttore coreano ha ormai riconosciuto il bug in questione.

Samsung Galaxy S10 5G

In cosa consiste il bug registrato con il Samsung Galaxy S10 5G

All’inizio del mese di luglio, Samsung aveva rilasciato un nuovo aggiornamento di sicurezza per il Samsung Galaxy S10 5G. Dopo aver installato il nuovo pacchetto software per il device coreano, molti utenti hanno iniziato a lamentarsi del sistema di riconoscimento facciale rotto sui loro smartphone. Samsung ha riconosciuto il problema e ha rivelato che sta lavorando per risolverlo.

Il Galaxy S10 5G aveva ricevuto l’ aggiornamento di sicurezza di luglio 2021 poche settimane fa. Dopo aver installato l’aggiornamento, la funzione di sblocco facciale 3D dello smartphone non funziona correttamente. Ora, il moderatore ufficiale del forum dell’azienda ha riconosciuto il problema e si è scusato per conto dell’azienda per il bug frustrante. I passaggi di base per la risoluzione dei problemi come il ripristino del software del telefono e la cancellazione della cache del dispositivo non sembrano offrire alcun sollievo.

L’azienda sudcoreana afferma che sta facendo del suo meglio per risolvere il problema il prima possibile. Tuttavia, non ha ancora offerto alcun lasso di tempo su quando gli utenti possono aspettarsi l’aggiornamento del software di correzione dei bug.

Samsung aveva lanciato il Galaxy S10 5G all’inizio del 2019. Era l’unico dispositivo della gamma dell’azienda a presentare un sensore ToF 3D frontale per il riconoscimento facciale sicuro. Tuttavia, la funzione non ha funzionato immediatamente e Samsung ha impiegato un anno per attivare la funzione di riconoscimento facciale 3D, che è arrivata con l’aggiornamento ad Android 10.

A questo punto la palla passa al produttore coreano, sperando che l’aggiornamento in grado di farci mettere alle spalle tutte le anomalie riscontrate di recente con il Samsung Galaxy S10 5G possa essere gestito nel più breve tempo possibile dal produttore coreano. Nel frattempo, sentitevi liberi di segnalare eventuali bug extra, ai quali fino ad oggi non è stato dato il giusto spazio, trattandosi di un modello diventato molto popolare qui da noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>