Un sondaggio di BitDefender rivela che la pornografia online rimane una tra le maggiori fonti di minacce informatiche

di Blogger Commenta

Il 63% degli utenti che cerca contenuti per adulti online ha compromesso più di una volta la propria sicurezza

BitDefender®, importante fornitore di soluzioni innovative di sicurezza internet, annuncia i risultati di un sondaggio che dimostra che la pornografia online continua ad essere una tra le maggiori fonti di
minacce informatiche.
Lo studio di BitDefender, che espone i rischi per la sicurezza dei dati e le implicazioni a cui si va incontro accedendo a siti di contenuti per adulti, conferma che il 63% degli utenti che ricerca un determinato tipo di contenuti online compromette la sicurezza del
proprio computer in diverse occasioni.
BitDefender ha portato avanti un sondaggio riguardante il background psicologico
degli utenti che utilizzano contenuti per adulti online e una ricerca per identificare i
relativi malware e i problemi di privacy che ne conseguono.
Oltre il 72% dei 2.017 intervistati ha ammesso di ricercare e accedere a siti di
contenuti per adulti (di cui il 78% uomini e il 22% donne). Lo studio ha inoltre scoperto
che di tutto il materiale pornografico più popolare, un incredibile 91% è rappresentato
da video che possono essere scaricati da diverse fonti, tra cui torrent, siti web e hub. I
siti per adulti in tempo reale, come le video-chat e i siti di appuntamenti, si classificano
al secondo posto nelle preferenze degli intervistati con il 72%.
Lo studio continua rivelando che il 69% dei partecipanti al sondaggio ha dichiarato di
accedere ai siti per adulti da casa, mentre il 25% vi accede dal lavoro e solo il 6% da
altre location (come per esempio da internet cafè). Le motivazioni principali che
spingono ad accedere a questi siti sono il desiderio di rilassarsi (54%) e la curiosità
(38%).
“Questo sondaggio di BitDefender conferma che gli utenti dovrebbero pensarci due
volte prima di accedere a siti pornografici, essendo questa un area che i cyber
criminali non si stancano mai di sfruttare”, afferma Sabina Datcu, specialista di Analisi
di Minacce Online e Comunicazione e autrice del sondaggio. “Più del 60% degli
intervistati ha ammesso di aver avuto problemi relativi a malware più di una volta
come diretta conseguenza dell’accesso a siti per adulti. I risultati di questo studio
vogliono spingere gli utenti a considerare se valga davvero la pena rischiare di
compromettere i propri computer, i propri dati e il proprio lavoro per accedere a questo
tipo di siti”.
Ulteriori dettagli relativi a questo sondaggio sono disponibili su Malwarecity.com.
Non è stata raccolta alcuna informazione o contenuto privato derivante da questa
ricerca. Nessun dato o informazione confidenziale appartenenti a persone fisiche o
società è stato o sarà divulgato, utilizzato per altri scopi o contro le persone che lo
hanno rivelato.
Tutti i prodotti e le aziende menzionate hanno scopo unicamente identificativo,
appartengono ai rispettivi proprietari e potrebbero essere marchi registrati.

Chi è BitDefender®
BitDefender è creatore di una delle linee di prodotti software per la sicurezza informatica più veloci, efficaci e
certificate internazionalmente. Sin dal 2001, BitDefender ha aumentato e stabilito nuovi standard nella
protezione proattiva delle minacce. Ogni giorno, BitDefender protegge dieci milioni di utenti privati e aziende
in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>