Whirlpool, cento anni di elettrodomestici in mostra a Comerio

di Michele Costanzo Commenta

 La storia degli elettrodomestici di consumo vista attraverso la prospettiva di una delle società pioniere del settore. E’ questo che offre la mostra allestita presso il del Centro Operativo di Comerio (in provincia di Varese) in collaborazione con Whirlpool, società statunitense che proprio quest’anno celebra i cento anni dalla fondazione. L’esposizione ripercorre l’evoluzione del settore attraverso un parallelo con i cambiamenti culturali ed economici dell’ultimo secolo.

Ampio spazio è dedicato ad IGNIS, marchio italiano che dal 1991 è parte integrante delle attività di Whirlpool. Tra gli elettrodomestici esposti il frigorifero dorato che segnò il milionesimo pezzo prodotto da IGNIS o la lavatrice K5 che nel lontano 1963 portò al debutto il sistema di caricamento dall’alto abbinato ad un motore con doppia velocità, lavaggio normale e centrifuga.

Oltre che un viaggio nella tecnica la mostra varesina si ripromette di essere anche un percorso di stile e progettazione ripercorrendo lo stretto legame che da sempre lega l’industria degli elettrodomestici con il design, la cura del particolare e lo studio dell’ergonomia. La mostra di Comerio sarà visitabile su appuntamento fino al maggio 2012 tutti i giorni feriali dal lunedì al venerdì.

Whirlpool nasce negli Stati Uniti nel 1911 con il nome di Upton Machine Company. La denominazione riprende il nome dei fratelli Louis, Frederick ed Emory Upton fondatori della società. Il marchio Whirlpool viene effettivamente utilizzato per la prima volta nel 1950 diventando poi brand principale del gruppo. Numerose sono state anche la acquisizioni internazionali. Oltre alla già citata IGNIS fanno parte della galassia Whirlpool anche Maytag, KitchenAid, Jenn-Air, Amana, Gladiator Garage Works, Estate, Brastemp, Bauknecht, Consul. Il gruppo industriale nel suo complesso impiega oltre 70 mila lavoratori con circa 70 sedi produttive sparse in tutto il mondo.

[Via | Adnkronos]
[Photo Credits | Leitondo su Wikipedia]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>