Eutelsat, 15000 canali nel 2020

di Redazione Commenta

Nonostante la crescente diffusione della copertura del segnale del digitale terrestre in Europa, la trasmissione dei segnali televisivi tramite satellite è destinata a crescere anche nel prossimo decennio. Lo afferma Eutelast, società europea con sede a Parigi e leader del settore, che prevede una rapida crescita del numero di canali disponibili sulle proprie costellazioni di satelliti fino a raggiungere quota 15 mila nel 2020.

Le previsioni di Eutelsat si basano su uno studio di mercato della EuroConsult che prevede un aumento dell’offerta televisiva via satellite legata principalmente a due filoni. Da un lato ci si attende l’aumento dei canali che fanno capo ai grandi network e dall’altro è atteso lo sbarco sul digitale satellitare di nuove emittenti nate o rafforzatesi con la liberalizzazione delle frequenza terrestri. A questi due elementi si aggiunge la crescente attenzione per le trasmissioni in alta definizione (HD) la cui diffusione aumenta di pari passo rispetto alla vendita di apparecchi compatibili.

Per regioni geografiche l’area dell’Europa occidentale dovrebbe registrare da qui al 2020 un totale di 5 mila canali di cui il 35% con segnale in alta definizione. Dall’Europa orientale dovrebbero invece arrivare circa 2900 canali di cui il 23% in HD. 2100 canali sono invece attessi tra Russia e mercati asiatici (10% in alta definizione) ed ulteriori 3150 sono previsti tra nord Africa e Medio Oriente (16% in alta definzione). Sono infine attesi circa 1750 canali nella regione sub-sahariana (12% in alta definizione).

Eutelsat copre con i propri servizi principalmente Europa, Nord Africa e Medio Oriente. Per l’Italia i satelliti più favorevoli sono quelli della famiglia Hotbird a 13 gradi Est che vengono utilizzati sia dalla pay tv di Sky che dalla piattaforma gratuita TvSat che riunisce Rai, Mediaset, Telecom Italia Media ed alcune emittenti minori. Sono ricevibili senza particolari complicazioni anche i satelliti Atlantic Bird ed EuroBird dove però la presenza di canali italiani è più limitata.

[Via | Advanced Television]
[Photo Credits | Magispo su Wikipedia]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>