Da Sophos le 10 regole di sicurezza informatica

In maggio, l’Italia occupa il 12° posto nella classifica dei Paesi che ospitano il maggior numero di siti web infetti ed è 8ª nella Top Ten dei maggior produttori di spam. Per proteggere gli utenti, gli esperti di Sophos hanno stilato un prezioso decalogo di regole di sicurezza IT
Il malware viaggia nella Rete al ritmo di una pagina web infetta ogni 14 secondi. SophosLabs, la rete mondiale dei centri di monitoraggio Sophos dislocati in tutto il mondo, identifica oltre 15.000 nuove pagine web virali al giorno e una e-mail infetta in media ogni 25.000. Solo un sito infetto su 5 è stato realizzato dagli hacker per attirare ignari utenti, il restante è rappresentato da siti autentici contagiati.
In maggio l’Italia si è attestata 12esima nella classifica dei 15 paesi responsabili di ospitare il maggior numero di siti web infetti, responsabile dello 0.4% del malware globale; e 8ª (con il 3,6%) nella Top Ten dei paesi che producono la maggior quantità di mail spazzatura.

Read more

Sfruttamento del lavoro umano: la soluzione degli spammer per superare i controlli di sicurezza antispam


Alcune recenti analisi condotte da TrendLabs, la rete globale dei centri di ricerca, servizi e supporto antimalware di Trend Micro, hanno portato alla scoperta di un gruppo di criminali informatici che ha concepito un nuovo ed esclusivo metodo per aggirare i controlli di sicurezza noti come CAPTCHA (Completely Automated Public Turing test to tell Computers and Humans Apart ).I siti Web, di solito, utilizzano i test CAPTCHA per determinare se gli utenti che stanno compilando un modulo di registrazione sono esseri umani oppure reti di computer (botnet) programmati generalmente per inviare grandi quantità di spam. I controlli CAPTCHA si sono sempre dimostrati un valido strumento per bloccare questo genere di attacchi, ma ora Trend Micro ha scoperto che in India sono stati predisposti dei centri dedicati in cui persone bisognose di lavoro vengono sfruttate, per pochi euro al giorno, proprio per violare questi sistemi di sicurezza.

Read more

Sophos : ogni 3 secondi viene identificato un sito sfruttato per lo spamming

Il 92,3% di tutto il traffico di posta elettronica inviato nei primi tre mesi del 2008 è rappresentato da messaggi di mail spazzatura. Ogni giorno 23.300 nuovi siti internet vengono utilizzati dagli spammer per svolgere iniziative illecite. L’Italia è ottava in classifica con il 3,6 % di spam globale prodotto Sophos, società leader a livello mondiale nel settore della sicurezza informatica e nella tecnologia di controllo dell’accesso alla rete (NAC), ha pubblicato l’ultimo rapporto sui dodici Paesi che hanno prodotto la maggior quantità di spam nel primo trimestre del 2008. Analizzando tutti i messaggi contenenti trappole, ricevuti dalla rete globale Sophos, gli esperti di SophosLabs hanno riscontrato che il 92,3% di tutte le mail inviate nei primi tre mesi del 2008 è costituito da messaggi di spam. In questo periodo, inoltre, Sophos ha individuato 23.300 nuovi siti web al giorno, in altre parole uno ogni tre secondi, che vengono sfruttati dagli spammer per svolgere le proprie attività illecite.

Read more

G DATA: nuovi Vip tra cui Monica Bellucci o Madonna come esca per il malware

Dopo una prima ondata di e-mail di Spam segnalata da G DATA Security Labs nei scorsi giorni, i criminali online hanno ulteriormente potenziato i loro attacchi diffondendo una seconda ondata di malware che utilizza nuovamente come esca famose attrici o cantanti.
Anche in questo caso si promette la visione di materiale pornografico, ma il numero delle star coinvolte è aumentato esponenzialmente fino a superare la cinquantina di nomi.
Il sospetto è che i cybercriminali utilizzino come fonte di ispirazione i più diffusi magazine lifestyle piuttosto che la classifica americana delle 50 donne più belle.

Anche l’offerta di materiale pornografico si è fatta più ricca ed articolata, spaziando da semplici foto fino a Dvd o file in formato MPEG4.

Il testo che accomuna tutte queste mail è un chiaro invito a scaricare materiale hard: “Download it now”.

Read more