Le novità sulle faccine di Facebook

di Paolo Testa Commenta

Photo Credits - AFP Stringer - AFP - Getty Images - 151799226

Facebook è ormai entrato a far parte della vita di tutti noi stravolgendo e “innovando” (si dirà poi se in negativo o in positivo) tutte le nostre abitudini:  oggi possiamo condividere tutto (e in qualsiasi momento) con milioni di utenti, dalle foto agli status, dalla musica alle notizie, persino i giochi. Dal lontano 2004, anno in cui il sito di Mark Zuckerberg è stato lanciato, ad oggi le cose sono cambiate, basti pensare alle applicazioni di Facebook in grado di svelare la durata delle relazioni sentimentali a il carattere degli utenti.

Le novità che attualmente investono il social network si legano all’utilizzo delle faccine. Da un po’ di tempo, infatti, è possibile interagire su Facebook con i famosi adesivi, che prendono anche nome di: emoticons, faccine, stickers e smile.

La loro particolarità sta nel fatto che sono decisamente più grandi, non solo delle precedenti emoticons utilizzate nella piattaforma di Mark Zuckerberg, ma di tutti gli smile utilizzati solitamente nei principali social network o nei programmi di messaggistica in generale.

Le nuove emoticons di Facebook erano state pensate, inizialmente, per l’applicazione ufficiale della stessa piattaforma, per la messaggistica di Android (quindi per tutti i dispositivi Samsung) e per i sistemi che usufruiscono di iOS (fondamentalmente per iPhone di Apple). Da alcuni giorni, invece, è possibile utilizzare le faccine anche mediante computer.

Tutti coloro che sono interessati ad utilizzarle non devono far altro che aprire la chat di Facebook. Una volta aperta, cliccando sullo smile che compare, apparirà in basso a destra una finestrella dove è possibile vedere tutte quelle che sono le nuove faccine di Facebook.

Photo Credits – AFP Stringer – AFP – Getty Images – 151799226

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>