IBM raffredda I chip a 3D con l’acqua

A Zurigo, i ricercatori IBM in collaborazione con il Fraunhofer Institute di Berlino hanno realizzato un prototipo che integra il sistema di raffreddamento in un chip a 3D attraverso un sistema di tubazione ad acqua che collega direttamente i vari strati dello stack. Questi cosidetti 3-D chip stacks—in cui i chip e i dispositivi di memoria, che solitamente sono posti uno accanto all’altro su un wafer di silicio, sono impilati uno sull’altro – forniscono uno degli approcci più promettenti per aumentare le prestazioni dei chip oltre ogni aspettativa. Questo annuncio rafforza ulteriormente il primato di IBM nella tecnologia del chip-stacking in ambito produttivo, che ha permesso di ridurre drasticamente la distanza che le informazioni devono percorrere su un chip a solo 1/1000esimo rispetto ai chip a 2D. Inoltre permette di aggiungere un numero 100 volte maggiore di connessioni fra i componenti, per agevolare la circolazione di dette informazioni.

Read more

IBM: una scoperta rivoluzionaria nella tecnologia fotovoltaica

IBM ha annunciato oggi un risultato rivoluzionario nella ricerca sulla tecnologia fotovoltaica per i “parchi solari”, in grado di ridurre significativamente il costo dello sfruttamento dell’energia solare per produrre elettricità. Imitando i giochi dei bambini che utilizzano una lente d’ingrandimento per bruciare una foglia o la tecnica che talvolta usano i campeggiatori per accendere il fuoco, gli scienziati IBM hanno usato una grande lente per concentrare l’energia solare, catturando circa 230 watt, il valore più alto raggiunto in uno spazio così piccolo: una cella solare di un centimetro quadrato. Tale energia viene poi convertita in 70 watt di energia elettrica utilizzabile, circa cinque volte l’energia catturata dalle celle tipicamente impiegate nei parchi solari, che si affidano a concentratori fotovoltaici, o CPV. È la maggiore quantità di energia disponibile da una cella così piccola.

Read more

IBM presenta iDataPlex, un design innovativo per nuova linea di server ideali per il Computing web 2.0

IBM ha presentato oggi una nuova linea di server progettati per soddisfare le necessità delle società che utilizzano un computing di tipo Web 2.0 per gestire data center di grandi dimensioni. Le società che gestiscono data center di grandi dimensioni e in rapida crescita si trovano a dover sostenere costi energetici da 10 a 30 volte maggiori per ciascun metro quadrato rispetto a un normale palazzo per uffici. L’energia utilizzata alimenta sia centinaia di migliaia di server sia il sistema di condizionamento necessario per il raffreddamento degli stessi. La crescita esponenziale dei data center è destinata a proseguire, in quanto lo streaming di video, i giochi online e le reti dei “social network” intasano il traffico Internet, obbligando così le imprese a creare sistemi informatici sempre più estesi, attivi 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, che finiscono per divorare le risorse energetiche.

Read more

IBM: prospettive pe una memoria «indistruttibile» e piu’ economica

Una memoria di computer che associa le prestazioni e l’affidabilità elevate della memoria flash ai costi contenuti e all’alta capacità dell’hard disk potrebbe essere più vicina di quanto si pensi, grazie a un team di scienziati IBM. In due documenti pubblicati oggi sulla rivista Science, Stuart Parkin, IBM Fellow, e i suoi colleghi dell’IBM Almaden Research Center di San Jose descrivono sia gli elementi fondamentali di una tecnologia soprannominata “racetrack” che un risultato fondamentale di questa tecnologia. Questo traguardo potrebbe portare alla creazione di dispositivi elettronici in grado di memorizzare, nella stessa quantità di spazio, molti più dati di quanto sia possibile oggi, con tempi di boot fulminei, costi notevolmente ridotti e stabilità e durabilità senza precedenti.

Read more

Power 575: nell’acqua il segreto del nuovo supercomputer verde


IBM ha presentato un nuovo supercomputer alimentato dal microprocessore più veloce del mondo e raffreddato da un rivoluzionario sistema ad acqua. Il nuovissimo supercomputer Power 575 con microprocessore POWER6 per la prima volta nel settore incorpora un sistema esclusivo in cui piastre di rame raffreddate ad acqua sono collocate sopra ciascun microprocessore, eliminando continuamente il calore dai componenti elettronici.

Read more

IBM presenta un prototipo di tecnologia di rete ottica “verde”


I ricercatori IBM hanno presentato un prototipo di tecnologia in grado di portare enormi quantità di banda, in modo efficiente dal punto di vista energetico, a tutti i tipi di macchine – dai telefoni cellulari ai supercomputer – che potrebbe rivoluzionare il nostro modo di accedere, utilizzare e condividere le informazioni tra molte applicazioni diverse.
La nuova tecnologia utilizza la luce anziché i fili per inviare le informazioni e potrebbe consentire, ad esempio, la trasmissione di 8 terabit al secondo di informazioni – equivalenti a circa 5.000 video stream ad alta definizione – utilizzando la potenza di una singola lampadina da 100 watt.

Read more

IBM sceglie MegaRaid di LSI per la linea di Server System X


LSI Corporation ha annunciato oggi che la sua tecnologia MegaRAID è stata scelta da IBM per l’integrazione nella linea di server System x tramite la nuova famiglia di adattatori e soluzioni ROMB ServeRAID-MR10. I clienti server che adottano gli adattatori ServeRAID IBM basati su tecnologia LSI RAID on Chip (ROC) hanno la possibilità oggi di scegliere fra storage interni ed esterni direct-attached (DAS) in grado di utilizzare drive SAS e SATA con dei costi contenuti.
“La nuova famiglia di controller ServeRAID offre ai clienti IBM un’interfaccia molto avanzata e consistente per tutte le forme di server storage,” ha dichiarato Jay Bretzmann, manager dell’offerta System x di IBM. “Scegliendo la tecnologia ROC e MegaRAID di LSI siamo in grado di offrire ai nostri clienti un set coeso di soluzioni sia per storage interno ed esterno direct attach, garantendo inoltre una compatibilità hardware semplificata sulle piattaforme di server.”

Read more

Dai laboratori IBM un nuovo software di ricerca intelligente e gratuito

IBM ha presentato un potente software di ricerca “intelligente”, per aiutare le persone a trovare le informazioni sepolte nel vasto database personale in cui si è trasformata la posta elettronica, identificando le informazioni più rilevanti in una query di ricerca ed estrapolando ciò che l’utente sta cercando.
Sviluppato dalla Ricerca IBM, il software è alimentato da algoritmi avanzati in grado di interpretare query incomplete. Denominato IBM OmniFind Personal Email Search (IOPES), il tool di ricerca semantica è disponibile gratuitamente su IBM alphaWorks (http://www.alphaworks.ibm.com/tech/emailsearch). Aiuta gli utenti a cercare e trovare rapidamente le informazioni – ad esempio il numero di telefono di una persona – anche se il database di posta elettronica non ha le parole “telefono” e “numero” nel testo. IOPES consente inoltre agli utenti di creare, salvare e condividere le ricerche personalizzate per l’utilizzo futuro.

Read more

AMD: Semiconduttori più piccoli, veloci ed efficienti realizzati con tecnologia da 32nm

AMD ha reso noto oggi che IBM, insieme ai suoi partner, Chartered Semiconductor Manufacturing Ltd., Freescale, Infineon e Samsung oltre alla stessa AMD, ha annunciato un approccio innovativo per velocizzare l’implementazione di un materiale rivoluzionario denominato “high-k/metal gate” nei chip da 32 nanometri (32nm) di prossima generazione.
Questo nuovo approccio – una novità assoluta basata su quello che i tecnici indicano come processo “high-k gate-first” – è stato progettato per fornire ai clienti un metodo più semplice e rapido per migrare verso la tecnologia high-k metal gate e i relativi vantaggi in termini di aumento delle prestazioni e riduzione dei consumi di corrente.

Read more

IBM: Il nuovo processo di riconversione delle wafer scartate in energia solare

Oggi la IBM ha ricevuto dalla National Pollution Prevention Roundtable (NPPR) il premio “2007 Most Valuable Pollution Prevention Award” per un innovativo processo di recupero dei semiconduttori, avviato per la prima volta nel proprio impianto di Burlington, Vermont.Il nuovo processo si avvale di una tecnica di rimozione dei microcircuiti che permette di convertire i wafer di semiconduttori di scarto in una forma utilizzabile per produrre i componenti dei pannelli solari a base di silicio. IBM metterà a disposizione degli operatori del settore i dettagli di questo nuovo processo che riduce gli scarti di produzione e fornisce una fonte di nuove scorte di materie prime. Attualmente il processo è impiegato sia negli stabilimenti di produzione dei semiconduttori IBM di Burlington, Vermont, che in quelli di East Fishkill, New York.
IBM e altri operatori dell’Information Technology utilizzano i wafer in silicio sia come materiale di base per la fabbricazione di prodotti di microelettronica – dai telefoni cellulari ai computer, all’elettronica di consumo – sia per monitorare e controllare la miriade di fasi nel processo produttivo.

Read more

Categorie Ibm

IBM: Nuova soluzione per le piccole e medie imprese


Una soluzione semplice e completa per le piccole e medie imprese che vogliono innovare investendo il giusto e acquistando soluzioni di qualità a condizioni economicamente vantaggiose. E’ questa in sintesi la nuova proposta che da oggi IBM e Microsoft offrono al mercato.
IBM infatti presenta al mercato la versione ROK (Reseller Option Kit) di Windows Server 2003 R2 Standard Edition, abbinabile ai sistemi IBM System x. L’opzione ROK consente alle aziende di semplificare i processi di acquisto e di ottimizzare l’aggiornamento della componente hardware con quella del software. L’opzione ROK IBM di Windows Server 2003 R2 Standard Edition sarà commercializzata in modalità Express Seller dai principali distributori IBM.

Read more